Comunicato Stampa UNIARIA

24-04-2002 Press releases

Mion Ventoltermica, Air Protech, Cefla, CEMA, Clomar, Corain, Dec Impianti, HRS Engineering, Innovaterm, Norit, Olpidurr, Siri, Sotec e Syntal, aziende specializzate nel settore della depurazione aria, hanno creato il Gruppo UNIARIA, per portare una ventata di chiarezza in un settore ancora troppo pieno di improvvisatori.

Il mercato degli impianti di depurazione delle emissioni inquinanti è caratterizzato da tre esigenze coincidenti:
– i fornitori più qualificati sentono il bisogno di differenziarsi rispetto alla concorrenza
– gli utilizzatori sentono il bisogno di avere indicazioni e informazioni che consentano di fare investimenti sicuri, per difendersi dalle numerose “bufale” che li hanno resi diffidenti
– gli Enti Pubblici sentono il bisogno di interlocutori tecnici seri e preparati, sia per creare nuove norme legislative concretamente applicabili, sia per autorizzare gli impianti secondo logiche razionali e legate alla realtà produttiva, fondate sul principio della miglior tecnologia disponibile (BAT).
A fronte di questa situazione alcuni operatori del settore, impegnati insieme agli Enti Pubblici nella realizzazione della norma UNI sui criteri di progettazione, ordinazione e fornitura degli impianti di depurazione dei solventi, hanno costituito il gruppo fondatore di “UNIARIA” l’Unione dei costruttori degli impianti di depurazione aria, che riunirà le aziende del settore per svolgere un’azione informativa, tecnica e promozionale nei confronti del mercato ed in particolare per:
– mantenere un costante confronto con gli Enti pubblici (USSL, Province, Regioni, ARPA, ANPA e Ministeri competenti), portando le proprie posizioni sui vari tavoli esistenti nel nostro frammentato Paese, superando il tradizionale legame personale con il singolo funzionario che ha caratterizzato il nostro sistema “bizantino” e sostituendolo con il ben più trasparente meccanismo anglosassone dell’azione di “lobby”, puntando inoltre all’applicazione di norme valide su tutto il territorio nazionale
– stabilire funzioni di rappresentanza nei diversi tavoli istituzionali privati (Enti e associazioni)
– stabilire un codice di comportamento (sfruttando anche le norme tecniche UNI in via di elaborazione, che rappresentano già fin d´ora un modello di autoregolamentazione utilizzabile da tutti gli operatori del settore)
– promuovere la conoscenza dei processi di depurazione e delle loro modalità di impiego.

LE INIZIATIVE
Il Gruppo ha realizzato le seguenti iniziative:
– partecipazione collettiva ai lavori in sede UNI sui “Criteri e requisiti per l’ordinazione, il collaudo e la manutenzione degli impianti per l’abbattimento delle sostanze organiche volatili”
– partecipazione collettiva a fiere e convegni
– collaborazione con il Servizio Protezione Aria della Regione Lombardia per la stesura dei criteri tecnici riguardanti i parametri principali di funzionamento degli impianti di depurazione SOV (BAT, migliori tecnologie disponibili)
– partecipazione agli incontri per il recepimento della Direttiva VOC con i rappresentanti del Ministero dell’Ambiente e degli Enti locali (Province e Regioni)
– realizzazione di periodici momenti di consultazione tra gli aderenti, al fine di concertare posizioni comuni e di chiarire eventuali problemi tecnici e legislativi
– promozione di incontri tra produttori, utilizzatori ed Enti pubblici e privati, sia a livello generale, sia a livello interassociativo, per approfondire le tematiche legislative e tecniche
– realizzazione di strumenti informativi rivolti agli operatori del settore pubblici e privati
– realizzazione di un sistema di collaudo e certificazione degli impianti di depurazione, in collaborazione con gli Enti pubblici

Per informazioni rivolgersi all´Ufficio Stampa UNIARIA (Antonella Dellino, email info@finishing.it, fax 02/33220462, tel. 02/39312736)

Go back
Share on

Our site uses cookies to give you the best experience. The site is set up to allow the use of all cookies. By continuing to browse, you accept our use of cookies.