Impianto di selezione e separazione aeraulica

Mion Ventoltermica, grazie all’elevato know-how nel campo dell’aspirazione e depurazione dell’aria, progetta, costruisce e realizza impianti di selezione e separazione aeraulica altamente efficienti e tecnologici, capaci di soddisfare in modo ottimale la necessità di separare da un flusso d’aria materiali di diversa densità (leggeri e pesanti) e di pezzatura variabile.

Il materiale separato mediante questo processo può essere recuperato e reimpiegato in ulteriori fasi produttive oppure adeguatamente smaltito e/o valorizzato.

Separatore rotativo

Maggiori dettagli sull’impianto

Gli impianti di selezione e separazione aeraulica Mion Ventoltermica consentono di movimentare e separare da un flusso d’aria materiali di diversa densità e pezzatura variabile mediante l’impiego di separatori a lama d’aria e separatori rotativi. Tali prodotti sono asserviti da un adeguato impianto di aspirazione e filtrazione delle polveri e da un sistema di raccolta, trasporto e stoccaggio del materiale separato.
In alternativa ai separatori a lama d’aria possono essere utilizzati separatori a flusso inverso; la scelta dipende dallo spazio disponibile e dalle specifiche necessità del cliente.
Per quanto riguarda il processo di separazione, esso inizia con:

  • il convogliamento del materiale indifferenziato all’interno del separatore a lama d’aria tramite un nastro trasportatore. Il separatore a lama d’aria viene posizionato in testa al nastro trasportatore;
  • il flusso d’aria controllato generato dall’aspiratore fa sì che le parti leggere (film di plastica, schiuma, gomma, piccole parti di carta o di plastica leggera, ecc.) vengano aspirate verso l’alto per poi proseguire nelle tubazioni, mentre le parti pesanti (bottiglie di plastica, contenitori di plastica di vario tipo, ecc.) cadano su un secondo nastro trasportatore per poi essere raccolte/ smaltite/ recuperate/ valorizzate;
  • successivamente, il materiale leggero separato viene convogliato all’interno del separatore rotativo: la frazione leggera viene scaricata su un nastro trasportatore per essere raccolta/ smaltita/ recuperata/ valorizzata, mentre le polveri vengono indirizzate ad un dosatore e poi ad un filtro a maniche per la filtrazione.

Nel caso di utilizzo di un separatore a flusso inverso, esso viene posizionato sopra il nastro trasportatore in posizione centrale. Il separatore a flusso inverso funziona con due aspiratori che spingono il materiale leggero all’interno della bocca del separatore, per poi essere aspirato dall’alto e proseguire, tramite le tubazioni, all’interno del separatore rotativo; il materiale pesante invece cade sul nastro trasportatore per poi essere raccolto/ smaltito/ recuperato/ valorizzato.

Mion Ventoltermica studia insieme al cliente la soluzione migliore in relazione ai volumi d’aria trattati, al contesto di applicazione e al tipo di materiale da separare. Ogni elemento viene analizzato e valutato così da soddisfare al meglio le esigenze del cliente.

BENEFICI:

  • possibilità di recuperare il materiale separato con conseguente vantaggio economico e riduzione degli scarti;
  • semplicità e flessibilità di installazione, anche nel caso di linee produttive già esistenti;
  • manutenzioni limitate ed ispezioni facili e veloci;
  • basso consumo di energia elettrica;
  • basso livello di rumorosità;
  • il sistema può lavorare in pressione o in depressione.
Condividi su