Impianti di verniciatura e finitura

La cabina di verniciatura e finitura è progettata, costruita e realizzata da Mion Ventoltermica assicurando al cliente un’elevata capacità di aspirazione e filtrazione delle particelle di vernice e delle sostanze organiche volatili (S.O.V.), così da evitare la dispersione delle stesse nell’ambiente di lavoro e l’inalazione da parte del personale addetto al processo.

Impianto e cabina di verniciatura pressurizzata

Maggiori dettagli sulla cabina di verniciatura

La cabina di verniciatura e finitura è progettata, costruita e realizzata da Mion Ventoltermica assicurando al cliente un’elevata capacità di aspirazione e filtrazione delle particelle di vernice e delle sostanze organiche volatili (S.O.V.), così da evitare la dispersione delle stesse nell’ambiente di lavoro e l’inalazione da parte del personale addetto al processo.

I componenti tipici di un impianto di verniciatura possono essere così identificati:

  • macchinario atto ad agevolare la captazione degli elementi inquinanti in fase di verniciatura;
  • sistema di abbattimento delle polveri e/o loro recupero;
  • sistema di abbattimento delle S.O.V. (dove necessario);
  • camini di espulsione predisposti dell’idoneo punto di campionamento.

Al fine di velocizzare i tempi di asciugatura od appassimento o di migliorare la finitura dei prodotti possono essere utilizzati appositi forni e/o cabine di appassimento, con termoregolazione programmabile, dotati di un sistema di riscaldamento ad aria calda e/o con tubi radianti e di un sistema di ricircolo integrato.

Numerose tipologie di vernici sono classificate come potenzialmente esplosive e quindi tutti i componenti e macchinari impiegati nella costruzione degli impianti come la cabina di verniciatura, asciugatura ed appassimento devono essere rigorosamente conformi alla direttiva comunitaria 2014/34/UE (Direttiva ATEX).

BENEFICI DERIVANTI DALL’INSTALLAZIONE DI UNA CABINA DI VERNICIATURA:

  • emissioni in atmosfera entro i limiti di legge;
  • conformità alle normative ATEX;
  • conformità alle norme UNI specifiche;
  • salubrità e maggiore sicurezza all’interno degli ambienti di lavoro;
  • riduzione dei costi energetici attraverso l’ottimizzazione dei flussi d’aria e dei sistemi di captazione;
  • maggior efficienza e performance delle attrezzature, nonché aumento delle qualità del prodotto finito, poiché si evita che le polveri o le sostanze inquinanti si depositino sulle macchine utensili e sugli elementi circostanti, compromettendone il funzionamento e la qualità del prodotto finale.
Condividi su